Occhi su Saturno 25 giugno 2016

occhi-su-saturno-2016ppt

SOCIETA’ ASTRONOMICA PUGLIESE, delegazione UAI, e OSSERVATORIO ASTRONOMICO di Acquaviva delle Fonti partecipano anche quest’anno all’evento nazionale OCCHI SU SATURNO con attività divulgative e osservazioni al telescopio del pianeta con gli anelli.

Appuntamento al Cea SOLINIO di Cassano delle Murge (prov. Bari), seconda sede operativa della Società Astronomica Pugliese, ove sarà allestito un osservatorio astronomico e sarà possibile trascorrere la serata sotto le stelle beneficiando dei servizi dell’agriturismo.

IL PROGRAMMA:

– ore 21,00

Presentazione di

DOMENICO CASARANO – IRPI-CNR Bari

“La scoperta dei laghi di idrocarburi su Titano”

Il dr. Casarano partecipa alle attività di analisi dei dati raccolti su Titano dal radar della sonda CASSINI (NASA-ESA-ASI), ed è membro del CRST (Cassini Radar Science Team) attivo presso il JPL di Pasadena.

– dalle ore 22.00 alle ore 24,00 filmati e foto su Saturno e osservazioni astronomiche;

– ore 22.00 cena agrituristica.

Per un contributo SAP e per la cena si richiedono euro 25,00 a persona (bimbi euro 15,00, soci SAP euro 20,00). 

PRENOTAZIONI: via sms o what’up al 339-2929524 (anche INFO).

====

Giunta nel 2016 alla sua quinta edizione “Occhi Su Saturno” è una grande iniziativa promossa dall’associazione Stellaria e diffusa in tutta Italia grazie alla collaborazione di associazioni astrofili, singoli appassionati, osservatorio astronomici e planetari. Nata per celebrare i 300 anni dalla scomparsa di Gian Domenico Cassini, il grande astronomo del ‘600 nato a Perinaldo, piccolo borgo in provincia di Imperia.

Cassini fu un grande astronomo del XVII secolo. Completò i suoi studi e Bologna e nel 1669 venne chiamato a dirigere l’osservatorio di Parigi. Di Saturno scoprì ben 4 satelliti: Giapeto, Rea, Teti e Dione e la divisione tra gli anelli che ancora oggi porta il suo nome. La sonda Cassini, a lui dedicata, sta tutt’ora viaggiando intorno a Saturno regalandoci splendide visioni di questo pianeta. Far scoprire al pubblico il pianeta che ha tanto osservato e studiato ci sembra il miglior modo per ricordare questo grande astronomo italiano.

www.occhisusaturno.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.