Eclisse parziale di Sole, un abbraccio lungo 2 ore e 18 minuti

pugliaincontra_eclissi_bari_fermi

Il giorno dell’equinozio di primavera, venerdì 20 marzo, si verificherà un’eclisse totale di Sole, uno dei più magici ed emozionanti fenomeni che la natura possa mai aver donato all’umanità. Il disco della Luna occulterà quello del Sole in un abbraccio interminabile, di 2 ore e 18 minuti.

La fase della totalità, però, potrà essere osservata solo a latitudini polari, in località situate lungo una stretta fascia del nostro Pianeta, larga qualche centinaio di chilometri, che generandosi all’alba nel bel mezzo del Mare di Norvegia si ‘srotolerà’ sfiorando le coste dell’Islanda, e prima di concludersi sulla calotta polare artica, attraverserà prima le Isole Far Oer e poi le Svalbard, a temperature estreme. Sicuramente, quegli avventurieri che avranno raggiunto quelle lande sperdute oltre al privilegio di osservare l’eclissi potranno godersi anche di eccitanti aurore boreali, molto frequenti in questo periodo

 In Italia, la copertura del disco solare non sarà così completa, anzi, l’eclissi sarà piuttosto parziale, e saranno più favorite le nostre città poste a nord-ovest.

Alla latitudine di Bari, il disco lunare occulterà quello del Sole per circa il 47% determinando, per i più attenti, una percepibile riduzione della luminosità e della temperatura. Il primo ‘contatto’ della Luna sul Sole si verificherà alle ore 9,29. La fase massima dell’eclisse si raggiungerà alle ore 10,36 mentre il contatto si perderà alle 10,47. Dovremo attendere il 25 ottobre del 2022 per la prossima eclisse di Sole, ancor più parziale.

La Società Astronomica Pugliese e l’Osservatorio Astronomico Comunale di Acquaviva delle Fonti, in concomitanza con la rassegna Puglia incontra l’Universo, hanno organizzato degli incontri divulgativi con la collaborazione di alcuni istituti scolastici pugliesi per l’osservazione dell’eclissi parziale di Sole con l’utilizzo di telescopi, binocoli e occhialini tutti dotati, per ragioni di sicurezza, di filtro solare. Durante gli incontri i Licei saranno in collegamento web con il Virtual Telescope (www.virtualtelescope.eu), diretto da Gianluca Masi, direttore scientifico dell’Osservatorio Astronomico di Acquaviva delle Fonti.

Gli incontri, liberamente aperti al pubblico esterno, si svolgeranno dalle ore 9,00 alle ore 11.30 a:

Bari – Liceo Scientifico E. Fermi  (referente prof.ssa Laura Ceglie)

Bari – Liceo Classico Q. Orazio Flacco (referente prof.ssa Agnese Ingegno

Lucera – Liceo Scientifico R. Bonghi (referente prof.ssa Lucia Ciuffreda)

Triggiano – Liceo Scientifico Cartesio (referente prof.ssa Laura Di Bari)

Molfetta – Licei Einstein-Leonardo da Vinci (referente prof.ssa Anna Salvemini)

Acquaviva delle Fonti – Itc C. Colamonico (referente prof. Filippo Indellicati)

Altamura – Liceo Scientifico Federico II (referente prof. Giuseppe Centoducati)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.