Massimo Della Valle per Puglia incontra l’Universo – 30-31 gennaio 2015

pugliaincontradellavalle-ACQUAVIVA-2

TERRA! Da Giordano Bruno a Galileo Galilei.

Sarà l’astrofisico Massimo Della Valle, direttore dell’Osservatorio Astronomico di Capodimonte – Inaf Napoli, ad aprire nel 2015 la II edizione di PUGLIA INCONTRA L’UNIVERSO – la Scienza si racconta ai giovani, evento promosso dall’Osservatorio Astronomico Comunale di Acquaviva delle Fonti, dalle associazioni The Lunar Society e Società Astronomica Pugliese e dal Cea Solinio di Cassano delle Murge.

Massimo Della Valle incontrerà il pubblico ad Acquaviva delle Fonti, nella Sala Colafemmina di Palazzo De Mari, venerdì 30 gennaio alle ore 19,00.

“Terra! Da Cristoforo Colombo a Giordano Bruno”, sarà il titolo della sua conferenza. Questo grido colmo di speranza per gli antichi navigatori è tornato di attualità: un viaggio iniziato negli oceani e ora nello spazio alla ricerca di nuovi Mondi. Nel 1995, infatti, viene scoperto un pianeta orbitante intorno ad una stella simile al nostro Sole, a conferma di secoli di speculazioni sull’esistenza di altri mondi. 51 Pegasi b, il primo di una lunga lista di pianeti extrasolari in continua crescita, ha costretto gli scienziati a rivedere con occhio critico le teorie di formazione ed evoluzione del nostro sistema solare. La ricerca di pianeti extrasolari è diventata la nuova frontiera dell’astronomia. Come vengono individuati? Qual è la loro composizione? Quali strumenti e missioni spaziali sono in programma per i prossimi decenni? E, infine, sarà possibile trovare altri mondi abitabili?

Massimo Della Valle si è laureato in Astronomia presso l’Università di Padova e ha poi iniziato il Dottorato di Ricerca, presso l’osservatorio astronomico di Byurakan in Armenia (allora ancora parte dell’ URSS) che ha successivamente terminato a Padova nel 1988.  Si occupa di esplosioni stellari, come le Supernovae e i Lampi Gamma, che utilizza per misurare le dimensioni dell’Universo.  Nel 1998 inizia a collaborare con Saul Perlmutter, Adam Riess and Brian Schmidt vincitori del Nobel per la Fisica nel 2011.  In particolare è co-autore con Saul Perlmutter del primo lavoro (pubblicato nel Gennaio del 1998) che ha suggerito l’esistenza dell’espansione accelerata dell’Universo. Nel 1989 è stato “Fellow” presso la Scuola di Studi Superiori Avanzati di Trieste (SISSA). Dal 1990 al 1994 ha lavorato in Cile presso l’Osservatorio Europeo Australe (ESO), il maggior osservatorio astronomico operante da Terra.

Nel 1995 è rientrato in Italia come ricercatore presso il Dipartimento di Astronomia dell’Università di Padova. Nel 1999 è diventato Astronomo Associato presso l’Osservatorio Astrofisico di Arcetri. Dal 2007 è “Dirigente di Ricerca” dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) e professore presso Il Centro Internazionale di Astrofisica Relativistica (ICRANet).  Nel 2008 e 2009 ha lavorato presso la “Divisione Strumenti” dell’ESO di Monaco di Baviera, sul progetto E-ELT, un telescopio di 40 m che inizierà ad operare nel 2023. Dal I Aprile 2010 è Direttore dell’Osservatorio Astronomico di Capodimonte, INAF-Napoli.   E’ rappresentante italiano in seno al Consiglio Scientifico dell’ International Center for Relativistic Astrophysics.  Nel 2013 il Presidente Napolitano lo ha nominato Cavaliere all’Ordine del Merito della Repubblica.  Ha tenuto seminari e cicli di lezioni in importanti centri internazionali per la ricerca astrofisica, come: il dipartimento di Astronomia dell’Università di Tokyo, il KAVLI Institute dell’Università di Santa Barbara in California, il KAVLI institute di Beijing,  l’Hubble Space Telescope Institute di Baltimora, l’Aspen Center for Physics, in Colorado; il Niels Bohr Institute di Copenhagen, la Queen’s University in Belfast, l’Università Sophia Antipolis di Nizza, e il CBPF di Rio de Janeiro.

Ha coordinato nella sua carriera più di 100 proposte osservative poi svolte nei maggiori Osservatori al mondo e numerosi programmi di ricerca finanziati dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. E’ autore di circa 200 pubblicazioni apparse su riviste scientifiche internazionali. Unisce l’impegno per gli studi scientifici  con l’attività di  promozione e divulgazione della cultura scientifica in Italia e all’estero.

Massimo Della Valle, il giorno successivo alle ore 11.00, incontrerà gli studenti dell’IISS Leonardo da Vinci-Einstein di Molfetta presso l’Auditorium del Seminario Regionale Pio XI.

PUGLIA INCONTRA L’UNIVERSO 2015 è una rassegna di seminari scientifici, si terranno da gennaio a maggio, rivolta ai giovani e agli studenti con l’obiettivo di promuovere e sostenere la loro aspirazione alla ricerca scientifica. Sono, infatti, una decina i licei che ospiteranno la rassegna con il coinvolgimento di oltre 10 studenti. Gli ospiti, personalità ed eccellenze nel campo della ricerca scientifica italiana, astrofisica in particolare, illustreranno le loro esperienze professionali e i risultati delle loro ricerche. La Rassegna, promossa dalle associazioni The Lunar Society e Societa Astronomica Pugliese, impegnati in Puglia nella divulgazione scientifica e astronomica, e dal Cea Solinio di Cassano delle Murge, è un’attività dell’Osservatorio Astronomico Comunale di Acquaviva delle Fonti (è stata appena siglata la convenzione tra il Comune e queste associazioni). L’Osservatorio dopo alcuni lavori di ripristino sarà riaperto al pubblico la prossima primavera, in contemporanea con CassanoScienza2015, che si svolgerà dal 13 al 19 aprile a Cassano delle Murge.

PUGLIA INCONTRA L’UNIVERSO 2015 è un’iniziativa che ha ricevuto il patrocinio dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA), dell’Istituto Nazionale di AstroFisica (INAF), dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), del Comune di Acquaviva delle Fonti, dell’Unione Astrofili Italiani (UAI), della rivista Coelum Astronomia, del Virtual Telescope Project, di Astronomers Without Borders (AWB).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.