114. Luna – Annagrazia Ruscitti, Raiano (Aq)

Luna, silente luna,

così vicina da confonderti 

con le cime innevate 
di un Abruzzo assopito, 
da un inverno non ancora passato.
Luna, bianca Luna, 

tu che sorridi nel guardare

montagne arrossate 

dagli ultimi raggi del sole, 
vedi ogni minimo affanno, 
da quel punto luminoso del cielo.
Luna, candida luna, 

noi siamo soli quaggiù.
Soli e ciechi.
Mentre tu conosci i nostri segreti 

e sorridi nel vederci 

solcare ansiosi la terra,

per poi tornare sempre 

a guardare il cielo

in cerca di quiete.