Il mar le stelle e la lactata via – Ivo Ragazzini, Forlì

Il mar le stelle e la lactata via

E in cel la nocte sovra la barca mia

È tutto quel che m’ è de compagnia

Li monti attorno e le ombrate via

E il chiar ch’avanza su la noctata buia

E mentre torno allo diporto mio

Dispiace assai di dire addio

Nulla ‘n viè chio non pote’ fare

Luce o buio da attraversare 

Nè notti clare in lago o bagno

Né spazi aperti o di ristangno

Io vidi i guai e le brutti sorti

Le vite innanze e poi li morti

Le secche andate e i mari forti

Tradite azioni e i dì risorti

Ma di sol cosa in me è fierezza

Ed è la forza di mia certezza

Il mar le stelle e la lactata via

E in cel la nocte sovra persona mia

È tutto quel che m’ è de compagnia