045. Luna lunga – Mauro Milani, Genova

Era una luna lunga,

più sottile di altre.

Sembrava fosse lì

più per caso

che per necessità astrale.

Lenta ed un po’ appisolata,

distesa su un fianco,

illuminava suo malgrado

il mio arrivo veloce.

Il suo buonasera

era sommesso,

quasi sussurrato.

Il silenzio dello stagno

rifletteva lo scuro sidereo

e il pallore selenico.

È così discreta

la Luna di Cagliari

quando la sfioro

con ali non mie

e la trovo con lo sguardo

che, invece,

è solo per Lei.

Cagliari,

sera del 21 settembre 2015.