028. Una stella – Maria Grazia Tempone, Napoli

Raggiungo una stella

apro la sua anima

e cerco il tuo respiro

il profumo

della pelle

su un cielo

di ricordi

solo polvere

di lacrime perse

nel cosmo dei rimpianti

infinite bugie

inghiottiscono

le mie speranze

di ricongiungermi a te.